Lasagne bietole, nocciole e speck

Una ricetta autunnale, molto veloce (soprattutto se si usano gli ingredienti già pronti, come le lasagne che si trovano già pronte nel banco frigo e le bietole surgelate), di facile realizzazione, per chi non ha molto tempo ma non vuole rinunciare a un piatto un po’ diverso dal solito.

Lasagne al forno con bietole, nocciole e speck

Ingredienti (per 6 porzioni)

  • 250 g di lasagne già pronte
  • 200 g di bietole pulite o surgelate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla tritata
  • 60 g di nocciole tostate e tritate grossolanamente
  • 150 g di speck
  • 250 g di besciamella
  • 50 g di fontina grattuggiata
  • 30 g di burro
  • 2 cucchiai di olio evo
  • parmigiano grattuggiato q.b.
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Pulire le bietole se sono fresche, tagliarle a pezzetti e cuocerle in una casseruola con la loro acqua, l’olio, la cipolla tritata e l’aglio per 5 minuti o finché l’acqua di cottura sarà evaporata.
  2. Aggiungere lo speck tagliato a fiammiferini e far insaporire per 5 minuti.
  3. Completare aggiungendo due terzi delle nocciole (le restanti serviranno per guarnire l’ultimo strato della lasagna) e la noce moscata.
  4. Preparare la besciamella.
  5. Scaldare il forno a 200° e nel frattempo imburrare una pirofila: adagiare il primo strato di lasagna e coprire alternando un po’ di bietole, besciamella e fontina.  Continuare a strati fino ad esaurimento degli ingredienti.
  6. Terminare con la pasta, la besciamella, le nocciole precedentemente messe da parte, il parmigiano e i fiocchetti di burro. Infornare a 200° per 10/15 minuti e servire subito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...