Riso e patate

Riso e patate

La parola del momento è “comfort food”, almeno lo è tra le foodblogger che seguo nei vari social, forum e blog. Cosa sono i “comfort food”? Sono quei cibi che appartengono alla tradizione e che perciò evocano ricordi del passato, magari ricordi nostalgici, e che spesso, tendiamo a consumare quando sentiamo il bisogno di consolarci e di ritrovare il buonumore. Per intenderci meglio, chi tra noi donne non ha mai desiderato consolarsi, magari proprio per una storia d’amore finita male, con quei meravigliosi barattoli (no, non la vaschetta, ma il barattolone) di gelato  – peraltro sempre morbido al punto giusto, anche se appena tolto dal freezer!😉 – visti e stravisti in innumerevoli film d’amore o serie tv americane? Per fortuna noi Italiani abbiamo la Nutella a confortarci, a cucchiaiate o ditate direttamente dal barattolo, appunto! O chi, dopo una lunga assenza dall’Italia, non desidera un piatto di spaghetti o una bella pizza filante? Ecco, i “cibi-benessere” sono proprio questo e anche io ho il mio personalissimo “comfort food”: è un semplicissimo piatto di riso bollito con le patate, condito rigorosamente con il burro e una generosa grattugiata di parmigiano. E’ il piatto-coccola che da bambina chiedevo sempre alla mia mamma quando ero ammalata, perché io non ho mai perso l’appetito neanche con la febbre a 40! E in questo momento per me particolarmente sfortunato – se di sfortuna si può parlare – e difficile da superare, avrei proprio bisogno di accoccolarmi sul divano, con la mia “copertina di Linus”, e un pentolone, sì proprio un pentolone!, di riso e patate…

Ingredienti (per 2 porzioni, perché in caso di necessità è meglio abbondare! ;))

  • 100 g di riso (Superfino Roma)
  • 3 patate medio-piccole
  • una noce di burro
  • parmigiano grattugiato, q.b.
  • acqua, per bollire il riso
  • sale, q.b.

Preparazione

  1. Mettere l’acqua a bollire; nel frattempo pelare le patate e, quando l’acqua sarà arrivata a bollore e l’avrete salata, immergetele e fate riprendere il bollore. Puntate la minutiera o tenete d’occhio l’orologio da quel momento.
  2. Le patate cuociono mediamente in 20 minuti: siccome il riso andrà bollito insieme alle patate, cuocetele per la differenza di tempo tra i 20 minuti che occorrono per la loro cottura e il tempo di cottura del riso (cioè, se il riso cuoce in 13 minuti, dovrete cuocere le patate per 20 minuti meno 13, cioè 7 minuti, chiaro no?). Trascorso quel tempo potrete buttare il riso e terminare la cottura.
  3. Scolare e condire con burro e un’abbondante grattugiata di parmigiano.

E’ un piatto talmente semplice che potrete farvelo preparare, alla bisogna, persino dalla persona più ostile ai fornelli che conosciate e ricevere così un’ulteriore coccola!

Infine poi, secondo uno studio sulle preferenze degli Americani, sembra che gli uomini raggiungano quella sensazione di benessere attraverso il cibo con una bistecca, carni stufate, zuppe e minestre, mentre le donne preferirebbero snack dolci come cioccolato e gelato. E voi lo avete un cibo-coccola? E’ dolce o salato?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...