Marmellata di pesche e amaretti

Marmellata di pesche e amaretti

Pesche e amaretti sono gli ingredienti principali delle buonissime “persi pien”, ossia le pesche ripiene, dessert tipico piemontese di fine estate e che io adoro. Le pesche indicate per la ricetta dei “persi pien” sono quelle coperte di peluria, a pasta bianca, soda; una volta incise le pesche lungo tutta la circonferenza si fanno ruotare le due metà in senso opposto: si deve sentire il “clac” e si devono ottenere le due metà perfette, il nocciolo resta intero e perfettamente pulito. Certo in questo periodo dell’anno non si trova quel tipo di pesca ma per fare la marmellata vanno bene anche le pesche sciroppate. E così ecco che si può prolungare quel sapore e quel profumo per tutto l’inverno: immaginate una crostata ancora tiepida, farcita con la marmellata di pesche e amaretti e una spolverata di cacao amaro in polvere…

Ingredienti

  • 1 kg di pesche denocciolate o sciroppate
  • 500 g di zucchero (se usate quelle sciroppate diminuite la dose secondo i vostri gusti)
  • 100 g di amaretti

Preparazione

  1. Lavare le pesche, togliere le eventuali macchioline che si formano sulla buccia, rimuovere il nocciolo e sistemarle in una casseruola. Se usate le pesche sciroppate, sgocciolatele prima di metterle nella casseruola.
  2. Tritare gli amaretti nel mixer e unirli alle pesche.
  3. Coprire la frutta di zucchero: potrebbe non servire l’intero chilo previsto nella dose. Regolatevi voi in base ai vostri gusti e anche al grado di maturazione della frutta (più è matura, meno zucchero serve).
  4. Mettere la casseruola sul fuoco, regolare il fuoco sul minimo e alzarlo leggermente. Portate a bollore. Cuocere per circa 40 minuti.
  5. Trascorsi i 40 minuti fare la “prova del piattino”: mettere una goccia di marmellata su un piattino e inclinarlo, se la goccia non cola significa che la marmellata ha raggiunto la giusta consistenza e può essere invasata.
  6. Riempire i classici vasetti di vetro per le conserve riempiendoli fino all’orlo, chiudere immediatamente e capovolgere per creare il sottovuoto.
  7. Coprire i vasetti con una coperta e lasciate raffreddare completamente al buio. La marmellata è pronta!

Preparazione con il Bimby

  1. Mettere gli amaretti nel boccale tritare: 10 sec./vel.5 e mettere da parte.
  2. Lavare le pesche, togliere le eventuali macchioline che si formano sulla buccia, rimuovere il nocciolo e sistemarle nel boccale. Se usate le pesche sciroppate, sgocciolatele prima di metterle nel boccale. Unire gli amaretti.
  3. Coprire la frutta di zucchero e cuocere: 50 min./100°/vel. cucchiaio.
  4. Fare la prova del piattino: se risultasse ancora troppo liquida, proseguire la cottura a Varoma per qualche minuto, fino a raggiungere la consistenza giusta.
Marmellate

Marmellate, composte e salse (da sinistra): pesche e amaretti, ceci, barbabietola e uvetta, agrodolce di miele e noci, pomodori, mele e cannella.

Questa marmellata è una delle sei varianti che ho preparato da regalare ad amici e parenti durante il Natale scorso. Per le ricette clicca qui:

marmellata di mele e cannella

composta dolce di ceci

marmellata di pomodori (per accompagnare piatti di carne, pesce, uova, formaggi)

salsa agrodolce di aceto, miele e noci (per accompagnare formaggi stagionati come parmigiano e pecorino)

marmellata di mele, pere, barbabietole e uvetta (per accompagnare piatti di carne, pesce, uova, formaggi)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...