Un po’ foodie, un po’ geek e un po’ mamma

DolceAttesa_lericettedidani

Eccoci di nuovo qui! Sì, sì proprio “eccoCI”, ma non plurale maiestatis eh, è solo che siamo qui tutti e due, finalmente, Fagiolino ed io! Lui o lei, ancora non si sa, arriverà a novembre, quando sarà tempo di torta di nocciole, castagne o risotto di zucca, sempre che arrivino prima la Primavera e l’Estate che sembra siano andate in letargo quest’anno. Non cominciamo con la vecchia storia delle mezze stagioni che non ci sono più perché quest’anno mi pare ce ne sia una nuova di mezzo tra l’inverno e la Primavera (un po’ troppo umida a mio parere)… Sarà che ho una percezione del tempo tutta mia, tutta nuova, sarà che non dormo di notte e i giorni mi sembrano lunghi il doppio, chi può dirlo. In effetti mi sono resa conto di essere inattiva sul blog (e anche in cucina, a dirla tutta!) da un bel po’ di tempo. Sì, già, il motivo è proprio quello, ma le nausee non c’entrano nulla. Per fortuna non ne soffro. Il mio problema è che non riesco a stare in piedi per lungo tempo nella stessa posizione perché la pressione scende e va in cantina (che poi lì c’è una tale confusione!!!), perciò non riesco nemmeno a cucinare. L’ultima volta che ho preparato la torta verde quasi svenivo mentre sminuzzavo e rosolavo i carciofi. Fortuna che la casa è piccola e il divano è a portata di sedere😀

Che poi è un bel guaio quello di non riuscire a cucinare! Forse non per mio marito che almeno da un po’ di tempo va sul sicuro con le velocissime bistecche ai ferri che mettiamo in tavola. Ecco, solo non parliamo di pesce, perché allora lì sì che mi vien la nausea… Dicevo, per me è un super-guaio non riuscire a cucinare: un po’ perché bistecca ai ferri tutte le sere è assai noioso, un po’ perché io mangerei solo torte verdi! Complete, sostanziose, gustose, comode. Buone appena sfornate, tiepide, fredde. Per merenda, a colazione o durante gli attacchi di fame notturni, ‘ché se mi sveglio in piena notte è finita! Se non mi alzo a smangiucchiare qualcosa chi dorme più? E a volte non basta neppure quello… così mi alzo e mi metto all’opera, proprio come è capitato durante la notte prima della Festa della Mamma (ebbene sì, quest’anno abbiamo festeggiato una Festa del Papà e una Festa della Mamma un po’ speciali, non ancora ufficiali, ma pieni di aspettative, immaginando quel che sarà in futuro), in cui ho preparato questi due dolcissimi angioletti di pasta di zucchero, un maschietto e una femminuccia, nel dubbio. Entrambi poggiano sui classici vanilla cupcakes.

Angioletti_lericettedidani

Ecco, poi ci sarebbero da spendere due parole sul fatto che nella mia condizione quasi tutte si metterebbero a cucire e a ricamare lenzuolini, copertine, bavaglini. Ma io con ago e filo proprio non c’ho mai fatto amicizia. Non ditelo alla nonna, lei è sarta, ci rimarrebbe male probabilmente. Fortuna che almeno da lei ho imparato a sfornellare!

Comunque sto per tornare con le mie ricettine perché man mano che la situazione si stabilizza torna anche la voglia di spadellare, fare le foto ai piatti, uploadare, scrivere e condividere [a proposito, se vi va potete seguirmi qui sul blog, su Twitter, su Instagram o nella sezione “Sapori dal Mondo” sul blog NonSoloTuristi.it]. Come quando, ad esempio, la sera del nostro ottavo anniversario di matrimonio, nonché giorno della prima ecografia (mai regalo più emozionante e sconvolgente!), pochi giorni fa, ho preparato degli appetitosissimi e romanticissimi spaghetti con le polpettine, come quelli di Lilli e il Vagabondo o come la sera in cui ho cominciato a rosolare dei noiosissimi bocconcini di pollo infarinati con della cipolla, che ho poi condito con salsa di soia… a cui ho aggiunto salsa Worcester… poi del concentrato di pomodoro, un po’ d’acqua e ho finito di cuocere ottenendo così uno sfiziosissimo pollo da accompagnare al couscous in bianco, mettendo in tavola un piatto unico, veloce e saporito. Oppure ancora ieri sera, la buonissima e per niente dietetica mozzarella in carrozza con pane integrale. D’altronde, non è questo il momento di soddisfare certe voglie?😉

SpaghettiPolpettine_lericettedidani

P.S. per la mia amica Stefania: a breve anche la ricetta del profitterol senza zucchero che ti ho promesso. E’ in bozze, devo “solo” pubblicarla😉

One thought on “Un po’ foodie, un po’ geek e un po’ mamma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...