I “tultei” di Ormea per il contest di #Italiaintavola

Tultei ripieni di "cin" di Ormea CN

Buongiorno a tutti e buona Befana a tutte le befanine che mi seguono!

Non è che io sia proprio sparita del tutto, qualcosa faccio, cucinicchio ancora di tanto in tanto (in realtà passo più tempo a mangiare che a farne) ma in effetti il senso del tempo è totalmente cambiato da quando c’è lui! Eh sì, il 16 novembre è finalmente arrivato Filippo, il mio gnOMETTO, e ovviamente tutto è cambiato: tra poppate, ninnate, cambi pannolino, lavatrici, passeggiate all’aria aperta e tante coccole, il tempo per dedicarsi al blog e alla cucina è davvero poco, anche perché lo Gnometto ha un tempismo micidiale! Tu scoli la pasta e lui si sveglia e strilla che vuole la sua razione anche lui… (ammmore della mamma!) insomma, la pasta fredda ormai è un must della casa.

Sì, fare programmi, mantenere tutti gli impegni da quando c’è lui in effetti è difficile, ma qualcosa ancora riesco a fare: le bozze, gli appunti e le idee per le prossime ricette ci sono e sono tante perciò continuate a seguirmi. Intanto ne approfitto per dirvi che partecipo al contest  #Italiaintavola, lanciato da #Igersitalia per raccontare il Bel Paese attraverso foto di piatti e vini tipici, con i “tultei” di Ormea, come li prepara nonna Emma. Questa è stata la piacevolissima sorpresa nella calza della Befana quest’oggi!

Il contest scade il 31 gennaio e per partecipare basta pubblicare una foto del piatto o vino tipico della propria regione, corredata di didascalia (il nome del piatto o del vino), luogo di provenienza e, se possibile, la ricetta. Alla foto bisogna poi aggiungere i tag del contest, #italiaintavola e #[NOMEREGIONE]intavola (ad esempio, nel mio caso: #italiaintavola #Piemonteintavola Tultei di cin, Ormea CN). E’ possibile partecipare con più foto e con i video, inserendo i tag anche in foto già presenti nella propria gallery. I migliori scatti regionali verranno poi selezionati per allestire una mostra locale tra febbraio e marzo che sarà accompagnata da un evento dedicato alla degustazione. Durante ogni mostra verrà eletto il vincitore regionale la cui foto parteciperà ad una mostra nazionale in occasione della quale sarà realizzato un Instabook con le foto e le ricette selezionate. Media partner del contest sono Italia.it, sito Istituzionale del turismo in Italia, Gnammo – primo portale di Social Eating italiano e il Social foodie project Gnambox.

Ma veniamo dunque alla ricetta dei (buonissimi) tultei di cin (“cin” significa appunto “ripieno” in dialetto ormeasco), i tipici tortelli di Ormea ripieni di una sorta di puré di patate con erbette di campo e soffritto di porro, cotti per tradizione sulla piastra della stufa a legna o fritti e cosparsi di zucchero, come dessert. Pochi ingredienti semplici, quelli di una volta e disponibili in tutte le famiglie, per soddisfare tutti i gusti, dal salato al dolce.

Ingredienti

Per la pasta

  • 200g farina
  • 1 cucchiaio e 1/2 d’olio
  • un pizzico di sale
  • un po’ d’acqua (circa 1 dito di bicchiere)

Per il ripieno

  • 1/2 porro
  • Olio q.b.
  • Panna 3 cucchiai
  • Erbette di campo bollite, strizzate e tritate
  • 1 dito d’acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 9 patate di media dimensione pelate e tagliate a tocchi e bollite con un pizzico di sale

Preparazione

  1. Preparare la pasta: impasta tutti gli ingredienti per la pasta e lascia riposare l’impasto avvolto nella pellicola. Nel frattempo prepara il ripieno.
  2. Per il ripieno: fai rosolare il porro con l’olio, aggiungi gli altri ingredienti. Intanto fai bollire le patate, passale con lo schiacciapatate e uniscile al soffritto di porro, panna e erbette. Stendi la pasta sottile, farcisci con il ripieno di “cin” formando dei tortelli rettangolari, cuocili sulla piastra o su una griglia elettrica. L’ideale è cuocerli sulla piastra della stufa a legna. Provali anche fritti, sono molto sfiziosi come antipasto, oppure – dopo averli fritti – cospargili di zucchero e servili a fine pasto o per merenda come dolce.

Allora, è vero che l’Epifania tutte le feste porta via, ma visto che domani comincia il Carnevale e non è proprio il caso di mettersi a dieta, che ne dite di provare questa ricetta? Intanto colgo l’occasione per augurarvi, con qualche giorno di ritardo, un buonissimo e gustosissimo anno nuovo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...