Lasagne di Ormea

Lasagne di Ormea di nonna Emma

Eccomi di nuovo qui! Manco da un po’ di tempo perché, a dirla tutta, manca un po’ la voglia di cucinare con questo caldo. E poi c’è “Mirtillo” che richiede tanta energia e con la pressione bassa che mi ritrovo, non resisto molto in piedi davanti ai fornelli. Perciò è l’occasione giusta per parlarvi delle ricette di nonna Emma che, ora che sta per diventare Bisnonna, mi coccola e mi vizia ancora più di prima, esaudendo ogni mia “voglia”! Che poi, si sa, non ci crede nessuno a questa storia delle voglie in gravidanza, ma è sicuramente un’ottima scusa per soddisfare qualche piccolo piacere!😉

Allora oggi vi parlo delle lasagne di Ormea, un piatto tipico ormeasco: le lasagne sono tagliate irregolarmente con la rotella da una sfoglia di pasta preparata con farina integrale e acqua. Vengono poi bollite in acqua salata con le patate tagliate sottili e condite con i formaggi (Raschera o “tuma molla”) sciolti a bagnomaria oppure con il sugo di porri, funghi secchi e panna.

Il sugo di porri, funghi secchi e panna è il condimento usato anche per la polenta saracena di cui vi ho già parlato. Porri e panna sono poi alla base del “cin” il ripieno dei “tultei”, i tortelli tipici di cui vi parlerò presto.

Passiamo alla preparazione delle lasagne di Ormea di nonna Emma:

Ingredienti

  • 350 g di farina
  • 1 uovo (nella ricetta originale non c’è, ma nonna lo mette per legare meglio)
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1/2 bicchiere d’acqua
  • farina, q.b.

Preparazione

  1. Impasta la farina, l’olio e l’uovo aggiungi l’acqua un po’ per volta, fino a che l’impasto la richiede.
  2. Lascia riposare l’impasto ottenuto per un’ora, coperto da uno strofinaccio.
  3. Spargi 1 cucchiaio di farina sul piano di lavoro, riprendi l’impasto incorporando la farina sparsa.
  4. Passa l’impasto nella nonna papera, regolando lo spessore dei rulli sul foro più largo.
  5. Infarina ogni lato della sfoglia e ripassa nella nonna papera altre due volte, sempre infarinando ogni lato della sfoglia.
  6. Taglia la sfoglia in 3 pezzi.
  7. Regola la nonna papera sul foro successivo, infarina ogni sfoglia da ambo i lati e passala ancora nella nonna papera.
  8. Ritaglia dei quadrotti irregolari di pasta servendoti della rotella tagliapasta.
  9. A questo punto le lasagne sono pronte! Nonna Emma però dà quel tocco in più facendo il “pizzico”, ossia pizzicando leggermente la pasta al centro, come a fare delle farfalle: in questo modo la pasta tende ad attaccarsi meno in cottura e raccoglie più sugo😉
  10. Metti l’acqua a bollire con il sale, pela le patate (una di media grandezza a persona) e tagliale a fettine sottili. Quando l’acqua bolle butta le patate: a fine cottura butta le lasagne e quando tornano a galla scola il tutto, condisci e servi subito.

Ogni anno nel mese di luglio, a Ormea (CN), si tiene la “Sagra della Lasagna”, un’ottima occasione per trascorrere una giornata in montagna, al fresco, e assaggiare questo buonissimo piatto della domenica. Tanto poi potete fare una bella passeggiata lungo il Tanaro per smaltire😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...